Centro Porsche Lugano
Tel. +41 91 961 80 60
info@porsche-lugano.ch

Storia Porsche Ticino

Centri Porsche Ticino: Dal 1951 la passione e l’amore hanno contribuito a scrivere la storia di Porsche in Ticino.

Il 9/11/2005 resterà per sempre scritto nella storia dell’automobilismo ticinese. In quella data, così simbolica per migliaia di appassionati, venne infatti inaugurato il primo vero Centro Porsche nella Svizzera italiana. Da sempre Porsche e il Ticino hanno un legame speciale: nel nostro Cantone la casa di Stoccarda registra infatti la più alta quota di mercato a livello svizzero con oltre 3’500 Porsche in circolazione. Una cifra enorme se rapportata a una popolazione di poco superiore ai 300'000 abitanti. Praticamente una Porsche ogni 100 persone!

La relazione tra la Casa di Stoccarda e il Canton Ticino è un matrimonio di vecchia data: la prima a rivendere Porsche fu la concessionaria Garage Cassarate di Emilio Fumagalli che aprì nel lontano 1951 a Lugano la sua prima sede e che ebbe l’esclusiva cantonale dal 1963, anno di uscita della prima 911 fino al 1968. In quegli anni agenti rivenditori per Garage Cassarate erano Beretta di Chiasso e Tognetti di Locarno ma, nonostante la presenza in tre delle quattro principali aree del Cantone, di Porsche non se ne vendevano molte, tanto che nel 1968 Fumagalli rinunciò ad essere concessionaria principale mantenendo la rivendita per il luganese fino al 1975. 

A rappresentare Porsche intervenne a fine 1968 il Garage Alramone diretto da Giacomo Jacoma, appassionato proprietario di Porsche sin dal 1964. Nel 1969 Giacomo Jacoma vendette 10 vetture, la prima delle quali una 912 bianca, in quanto Porsche rappresentava una vettura di nicchia, in proporzione ben più costosa di quanto non lo sia oggi.

Negli anni Beretta lasciò la rivendita mentre Ascocar prese il posto di Tognetti quale agente per il locarnese. Nel luganese, all’inizio del 1975, il Garage Albisetti e Soldati divenne rivenditore regionale aprendo il suo salone di vendita a Breganzona. 

Trascorsero gli anni e il Garage Alramone per il sopraceneri e il Garage Albisetti e Soldati per il sottoceneri riuscirono a soddisfare le sempre crescenti esigenze degli appassionati ticinesi.

Porsche e AMAG

Nel 1999 AMAG decise di acquisire il Garage Alramone che a quel punto mantenne la vendita e il servizio Porsche fino al 2005, da quell’anno diventò un punto di assistenza, aprendo un’officina autorizzata a Giubiasco. Albisetti e Soldati proseguirono fino al 1999 dopo di che per loro arrivò il momento di cedere le redini per sopraggiunti limiti di età e l’azienda passò sotto la direzione dell’Ingegnere Silvio Bizzini. Per 6 anni direttore tecnico di Porsche svizzera dal 1972 al 1977, Bizzini percepì che era a Lugano che Porsche poteva esprimere completamente le sue potenzialità L’allora indiscutibile forza propulsiva ed economica della terza piazza finanziaria svizzera unita all’incrollabile fedeltà allo spirito originale voluto da Ferdinand Alexander Porsche che gli ingegneri di Stoccarda erano stati sempre in grado di esprimere in ogni modello prodotto, furono le motivazioni che nel 1999 spinsero l’Ing. Silvio Bizzini a convincere gli azionisti della Garage Cassarate SA di cui era il direttore da qualche anno, ad acquisire Albisetti e Soldati.

Grazie anche a Porsche, a partire da quell’anno il Garage Cassarate conobbe un periodo di forte sviluppo che si concretizzò nel 2000 quando la società luganese entrò anch’essa a fare parte integrante del gruppo AMAG. Una decisione strategica e indovinata che portò nel 2005 l’Ing. Silvio Bizzini, con il lungimirante consenso di Walter Haefner, ad inaugurare il Centro Porsche Ticino a Noranco, edificando una struttura avveniristica nel rispetto di tutti i parametri e degli elevati standard Porsche.

Anche l'evento inaugurale fu eccezionale: tre giorni di festeggiamenti che videro protagonisti alla prima serata gli esponenti di rilievo del mondo automobilistico, le Autorità cantonali, il management di Stoccarda e tutti i media ticinesi, mentre alla seconda e terza serata sono stati invitati tutti gli stimati clienti ed il grande pubblico di appassionati e curiosi. All’interno del salone venne allestita una mostra intitolata “Porsche Perspectives”, un’esposizione delle immagini e degli oggetti più curiosi ed esclusivi legati al Brand, alle vetture e alla loro evoluzione.

Nel 2012 Porsche decise per l’applicazione di nuovi standard dettati dalla strategia di crescita denominata "road to growth" che, attraverso importanti investimenti, puntava a raddoppiare i numeri di vendita entro il 2018 con l'entrata della Casa di Stoccarda in nuovi segmenti di mercato e molte altre novità.

Un importante cambio di rotta che richiese per la struttura ticinese, così come per tutti gli altri Centri Porsche in Svizzera, di essere guidata da un direttore a tempo pieno che si occupasse esclusivamente e con tutte le energie di rendere concreta quest'ambiziosa strategia. Spronati da queste necessità, AMAG Retail e Porsche Schweiz AG ricercarono al loro interno e trovarono in Ivan Jacoma, allora direttore per il Sopraceneri del Gruppo AMAG e responsabile della vendita presso il Centro Porsche Ticino dal 2006 al 2009, il candidato più idoneo. La storia familiare e professionale di Jacoma sono da sempre legate al prestigioso Brand di Stoccarda: campione sulle piste alla guida di numerose Porsche (www.ivanjacoma.ch) è figlio di Giacomo che già nel 1968 vendeva le vetture di Stoccarda.

Sportività, passione ed esperienza sono state le carte vincenti

Sportività, passione ed esperienza sono state le carte vincenti che il nuovo direttore ha saputo giocare per proseguire sulla "strada della crescita", caratteristiche uniche che gli hanno consentito di concentrare tutte le sue energie su di un unico obiettivo: eccellere. Un’incrollabile determinazione che è stata positivamente interpretata e adottata da tutti i suoi collaboratori e che ha portato il Centro Porsche Lugano a ricevere per quattro anni consecutivi il prestigioso Porsche Business Excellence Award, straordinario e impareggiabile attestato riservato ai migliori partner Porsche di tutto il mondo.

Questo straordinario traguardo, unito alla crescente passione dei ticinesi per Porsche e alla necessità di accogliere al meglio i futuri modelli della Casa di Stoccarda, hanno spinto AMAG First SA e Porsche Schweiz AG ad investire nuovamente sul territorio della Svizzera italiana aprendo, venerdì 18 marzo 2016, il Centro Porsche Locarno. Una decisione azzeccata il cui obiettivo è stato quello di consolidare il legame speciale che unisce la Casa di Stoccarda al territorio della Svizzera italiana. Le particolarità del Centro Porsche Locarno sono due: la prima è di essere un Centro Classic: la differenza rispetto ad un Centro Porsche tradizionale è che al suo interno sono disponibili servizi di vendita, manutenzione, assistenza e restauro dedicati esclusivamente a quelle vetture che hanno già compiuto il decimo anno d’età.

La seconda, e non meno importante novità, è rappresentata dalla carrozzeria specializzata Porsche.

“In Ticino moltiplichiamo la passione e raddoppiamo la competenza”.

È così che Porsche ha voluto concretamente ringraziare tutti gli appassionati ticinesi che in questi anni hanno contribuito a trasformare, grazie a una fedeltà tangibile e assoluta, una storia di successo in un vero e proprio mito.