Centro Porsche Lugano
Tel. +41 91 961 80 60
info@porsche-lugano.ch

La Porsche Mission E Cross Turismo

Porsche Mission E Cross Turismo: atleta elettrico per un lifestyle attivo

La scintilla iniziale del futuro: con la Mission E Cross Turismo, Porsche presenta al Salone dell’automobile di Ginevra la concept car di un Cross-Utility-Vehicle (CUV) a trazione elettrica. Questa vettura versatile si rivolge a persone attive, che trascorrono volentieri il proprio tempo libero con viaggi, sport e altre attività all’aria aperta. Grazie alla trazione integrale qualsiasi pista da sci è facile da raggiungere, l’abitacolo flessibile fa posto ad attrezzature sportive di ogni tipo e le strutture portanti di moderna concezione facilitano il trasporto di tavole da surf o di una Porsche E-Bike.

Tra i punti di forza della vettura quattro posti a quattro porte vi sono il design emozionale con marcati elementi off-road e la nuova logica dei comandi e indicatori con touchscreen e comandi con tecnologia «Eye Tracking». La concept car lunga 4,95 metri è predisposta per la ricarica con caricabatteria rapido a 800 volt e può essere inoltre caricata per induzione, sul box di ricarica o sull’accumulatore di energia domestico Porsche. La Mission E Cross Turismo pronta per la strada si riallaccia al modello di studio Mission E, presentato da Porsche al Salone dell'automobile di Francoforte (IAA) nel 2015.

Design: inconfondibile DNA Porsche

Un cofano profondo tra parafanghi fortemente curvati: la parte anteriore della Mission E Cross Turismo tradisce al primo sguardo la parentela con l’icona delle vetture sportive, la Porsche 911. Una caratteristica rimarchevole del design è costituita dalle prese d’aria anteriori verticali, le cosiddette «Air Curtains». Ulteriori elementi stilistici distintivi sono i proiettori a LED a matrice. Le luci diurne a 4 punti tipiche del marchio sono state sviluppate in stretti elementi di vetro tridimensionali. Integrati in quattro alettoni sospesi, comprendono anche i nuovi indicatori di direzione a 4 punti. La vettura dispone inoltre della luce abbagliante ad alto rendimento Porsche X-Sight. Tra gli elementi del design off-road figurano la robusta protezione passaruota e i predellini, lo spoiler anteriore e la parte inferiore posteriore dalle linee ben marcate e la maggiore altezza libera dal suolo.

Il profilo della vettura è definito dalla linea del tetto sportiva, discendente verso la parte posteriore, che i designer Porsche hanno chiamato «Flyline». Qui si ravvisa un richiamo alla parte posteriore della Panamera Sport Turismo. Altrettanto tipica del marchio è la configurazione dinamica della grafica dei cristalli laterali. Gli ampi parafanghi e le fiancate dalla forma tridimensionale con scarichi d’aria dietro alle ruote anteriori rafforzano il carattere sportivo crossover della concept car larga 1,99 metri. Predellini laterali marcati in design off-road e cerchi da 20 pollici con pneumatici di formato 275/40 R 20 sono ulteriori segni di riconoscimento.

Anche da dietro, il modello di studio verniciato in via esclusiva nel colore Light Grey metallizzato è immediatamente riconoscibile come una vettura Porsche. Oltre allo spoiler tetto dal design sportivo è un elemento tipico anche la fascia di raccordo uniforme. Il lucente marchio Porsche in bianco è composto da caratteri in vetro ed è integrato in una mascherina tridimensionale dalla grafica a circuiti integrati. Durante la procedura di carica la «E» del marchio Porsche lampeggia e i segni dei circuiti vengono ravvivati da impulsi luminosi. In questo modo il flusso di energia viene reso riconoscibile per il cliente in modo notevole. Il grande tetto panoramico di vetro dal parabrezza fino al portellone posteriore assicura una sensazione di spaziosità magnifica.

Versatilità: attrezzata per tutte le esigenze di mobilità

La Mission E Cross Turismo offre uno sguardo su come potrebbe apparire nella produzione di serie una versione Turismo dalle caratteristiche Cross-Utility, che sia adatta indifferentemente per viaggi, uso quotidiano ed escursioni, essendo al contempo una compagna versatile in città e in campagna. Questo modello crossover si rivolge a persone attive, che trascorrono volentieri il proprio tempo libero con lo sport oppure altre attività all’aria aperta. A tale riguardo i passeggeri si avvantaggiano della versatilità della vettura quattro posti alta 1,42 metri: infatti, negli schienali di entrambi i sedili singoli nella zona posteriore è integrato un elemento passante, che, per esempio, è utilizzabile per caricare gli sci. Gli stessi schienali sono ribaltabili. Nel vano bagagli si trova un sistema di binari con cinghie regolabili e rimovibili. In questo modo è possibile fissare degli oggetti rapidamente e in modo sicuro. La mobilità dei passeggeri della Mission E Cross Turismo si estende al di là dell’auto grazie a una Porsche E-Bike, che supporta chi la guida tramite un potente attuatore elettrico. Un’offerta di mobilità grazie alla quale i clienti Porsche non sono costretti a rinunciare al design, alla tecnologia e alla performance di una Porsche neppure durante il tempo libero trascorso su due ruote.

Interni: strutture leggere a vista

Gli interni reinterpretano classici elementi Porsche trasferendoli all’era digitale. Questo vale, ad esempio, per il cruscotto, che sottolinea la larghezza della vettura e si compone di una parte superiore e una inferiore dalla forma ad alettone. Il cruscotto portastrumenti è nettamente suddiviso in orizzontale da un display ultra largo per guidatore e passeggero. La strumentazione indipendente è curvata e orientata verso il guidatore. Comprende tre indicatori grafici circolari, rappresentati in modo digitale su schermi TFT. La console centrale tra i sedili anteriori sale in direzione del cruscotto portastrumenti. La sua illuminazione indiretta assicura un’atmosfera particolare in combinazione con l’illuminazione ambiente.

Tra gli elementi caratteristici del design degli interni vi sono le strutture leggere visibili a distanza, presenti tra l’altro sul cruscotto, e i sedili sportivi simili ai sedili a guscio da corsa con scritte Porsche illuminate. I rivestimenti porta possiedono innovativi elementi 3D con superficie strutturata. Un contrasto con l’esclusivo concept cromatico bi-color degli interni in pelle anilina di colore nero e Light Grey è fornito dai bordini anodizzati in blu Nordic, ad esempio, sui bocchettoni dell’aria o sui moduli alzacristalli.

Attuatore: E-performance sportiva grazie a oltre 600 CV

Due motori sincroni a eccitazione continua (PSM) con una potenza di sistema superiore a 600 CV (440 kW) accelerano la Mission E Cross Turismo in meno di 3,5 secondi alla velocità di 100 km/h e sotto i dodici secondi fino a 200 km/h. A questo si aggiunge una potenza continua mai raggiunta finora dalle vetture elettriche: sono possibili più accelerazioni direttamente in successione senza alcuna perdita di potenza. La trazione integrale inserita in base alle esigenze con Porsche Torque Vectoring, ovvero la distribuzione automatica della coppia alle singole ruote, esprime la potenza della vettura su qualsiasi terreno.

Telaio: sospensioni pneumatiche adattive per comfort e agilità

Lo sterzo integrale contribuisce all’agilità e alla stabilità esemplari della vettura. Il telaio adattivo a sospensione pneumatica consente di elevare l’altezza libera dal suolo per un massimo di 50 millimetri. A bordo è presente pure il PDCC (Porsche Dynamic Chassis Control), che serve alla stabilizzazione antirollio attiva e impedisce l’inclinazione laterale della vettura in curva. Su fondi stradali dissestati limita inoltre l’oscillazione laterale della vettura.

Logica dei comandi e indicatori: esperienza d’uso unica

Un’attrazione assoluta della Mission E Cross Turismo è la sua logica dei comandi e degli indicatori di tipo nuovo. Di uso intuitivo e con informazioni disposte ottimamente nel campo visivo, come ad esempio nel display head-up, non distrae mai il guidatore. Grazie a nuove soluzioni di connettività la vettura è inoltre perfettamente integrabile nel moderno lifestyle digitale. Il risultato è un’esperienza d’uso del tutto speciale.

Gli indicatori principali e le possibilità di comando includono:

  • il display guidatore con tecnologia «Eye Tracking»: la strumentazione comprende tre strumenti rotondi virtuali, suddivisi nei campi Porsche Connect, Performance, Drive, Energia e Sport Chrono. Tramite una camera nello specchio retrovisore interno il sistema Eye Tracking rileva su quale strumento sia fermo lo sguardo del guidatore. Gli indicatori su cui sta guardando vengono quindi spinti in primo piano, mentre gli altri vengono ridotti di dimensione in modo corrispondente. Il comando avviene tramite controlli Smart Touch sul volante.

  • Il display del passeggero si estende sull’intera larghezza del lato passeggero. Questi può utilizzare tramite Eye Tracking e funzione Touch svariate app e controllare funzioni come media, navigazione, climatizzatore e contatti.

  • Il touchscreen nella console centrale contiene un menu informazioni dettagliato.

  • Dei piccoli touchscreen sono presenti sia nei moduli alzacristalli multifunzione (per regolazione sedile e relative funzioni comfort), sia nei bocchettoni dell’aria senza lamelle a destra e a sinistra nel cruscotto portastrumenti, dove ad esempio è possibile aumentare la ventilazione sfiorando il touchscreen da sinistra verso destra.
L’approccio «Smart Cabin» facilita l’uso. Le regolazioni della vettura, il climatizzatore interno e l’illuminazione interna sono adattati automaticamente alle esigenze dei passeggeri e a ciascuna situazione di marcia.

Anche all’esterno della vettura il guidatore può accedere a numerose informazioni ed eseguire impostazioni: tutte le possibili regolazioni personalizzate, dall’impianto di climatizzazione alla navigazione sono programmabili in anticipo tramite tablet, smartphone o smartwatch.

«DestinationsApp»: il compagno di viaggio personale

Già oggi Porsche Connect offre oltre 20 app e sevizi digitali. Nella Mission E Cross Turismo i possibili vantaggi disponibili già in un prossimo futuro tramite la piattaforma digitale sono mostrati dalla «DestinationsApp»: con questa applicazione, in pochi passaggi è possibile organizzare comodamente sullo smartphone una gita per il fine settimana. L’app suggerisce mete di viaggio, consente di eseguire prenotazioni rapide e senza complicazioni e si occupa di pianificare percorso, vitto e attrezzatura sportiva. Tramite la «DestinationsApp» è addirittura possibile adattare il telaio della Mission E Cross Turismo al percorso prescelto e selezionare la musica, le impostazioni per l’impianto di climatizzazione e l’illuminazione ambiente più adatti.

Ricarica: rapida e senza complicazioni

L’architettura del sistema a 800 volt nella vettura garantisce la possibilità di ricaricare la batteria agli ioni di litio in soli 15 minuti per un’autonomia di circa 400 chilometri (secondo il ciclo NEDC). La concept car è caricabile in viaggio e a casa in modo flessibile: infatti, è predisposta per la ricarica sulla rete di carica rapida che sorgerà sulle grandi strade extraurbane europee nell’ambito della joint venture IONITY. Sul posto di lavoro la Mission E Cross Turismo può ad esempio essere rifornita tramite corrente a induzione, mentre per caricare la batteria a casa sono utilizzabili un box di ricarica oppure un accumulatore di energia domestico Porsche. Con quest’ultimo è possibile sfruttare l’energia solare dal proprio impianto fotovoltaico casalingo.

Ulteriori informazioni

Brochure - La concept car Mission E Cross Turismo

Avvia PDF / 5 MB

Contatto

Galleria